FAQ

Gli usi dell'azoto nell'industria del caffè

Il caffè, come tutti gli altri prodotti del settore alimentari e bevande, deve essere sottoposto a un processo di conservazione in grado di mantenere la freschezza dei chicchi durante la conservazione e l'imballaggio prima che raggiungano il consumatore. Il caffè, che non viene correttamente conservato, dopo essere stato tostato perde una grande quantità di anidride carbonica, che ne riduce il sapore e accelera la creazione di muffa. Uno dei modi più comuni per preservare la freschezza del caffè è l'uso di azoto.

Conservazione

Dopo la torrefazione, i chicchi di caffè vengono spesso conservati in grandi contenitori ermetici per settimane se non sono pronti per essere confezionati. Questi contenitori vengono lavati o spurgati con azoto gassoso per preservare la vita del caffè e per eliminare qualsiasi residuo di ossigeno all'interno che potrebbe inficiare sulla qualità del caffè. Un generatore di azoto in loco è ideale per la conservazione del caffè, poiché nel tempo il generatore introduce continuamente azoto nei contenitori per mantenere fresco il caffè. Poiché l'azoto è incolore e inodore, questo non ha alcun effetto sul sapore o sull'aspetto del caffè.

Imballaggio

Una volta che il caffè è pronto per essere confezionato, deve  essere conservato di nuovo per aumentare la durata del prodotto. I chicchi di caffè vengono lasciati cadere in una macchina per l'imballaggio, di solito attraverso un imbuto o una tramoggia nella parte superiore, per poi essere rilasciati in sacchi dove vengono puliti con l'azoto man mano che questi si riempiono e vengono sigillati. Tipicamente la purezza dell'azoto utilizzato negli imballaggi è compresa tra il 99 e il 99,9%. Allo stesso modo, anche per le cialde e altri capsule simili utilizzano azoto nell'imballaggio. Quando le cialde vengono riempite, vengono lavate con azoto e subito sigillate per evitare che ossigeno e umidità raggiungano il caffè. I livelli di ossigeno sono ridotti al di sotto del 3%, garantendo una maggiore di conservazione  per queste capsule.

Caffè preparato con l'azoto

Negli ultimi anni, Starbucks e altri importanti distributori di caffè hanno aggiunto ai loro menù una nuova tendenza, il caffè "preparato con l'azoto". E' un caffè che viene preparato con azoto pressurizzato, raffreddato e conservato solitamente in fusti e quindi servito "alla spina". La miscela è generalmente più dolce del caffè normale e spesso può contenere più caffeina rispetto al caffè preparato normalmente. Diversamente dall'imballaggio del caffè,  l'azoto non viene utilizzato per scopi di conservazione, ma per dare un sapore e una qualità del prodotto diversi. I consumatori, che in genere aggiungono panna e zucchero al caffè nero, si sono affezionati alla dolce miscela di azoto. Lo stesso processo può anche essere implementato anche per la birra e vari tipi di tè. L'azoto è essenziale per i produttori di caffè e le caffetterie, sia per esigenze di conservazione che per la creazione di prodotti nuovi e di tendenza. Avere un generatore di gas in loco per l'imballaggio / lo stoccaggio e la preparazione della birra è l'ideale per avere un accesso costante all'azoto e per avere la capacità di controllare la purezza per vari processi. Puoi cercare il generatore di azoto in loco di Pneumatech più adatto alle tue esigenze di produzione del caffè su questa pagina.